Circondati

Circondati

 

Da dieci giorni siamo di nuovo in pista. Ci vedete sgattaiolare per i corridoi con la nostra valigia carica di storie. Non è ancora abbastanza. Ci accogliete con il giubilo sfacciato di chi salta l’ora curricolare. Ma non è ancora abbastanza. Ci date il saluto all’impiedi, diligenti scolari di stampo ottocentesco, o vi sparpagliate sulle sedie come bivacco di manipoli. Eppur non basta.
Sguardi distratti che presto si trasformano in bazze penzoloni, attanagliate dal proseguo della storia che non vi sveleremo mai fino in fondo. Ma non ci basta. Vogliamo la vostra anima, imberbi centennials, vogliamo distrarvi dal sentiero del bit verso quello del book… Dal like al “ma dai”… dallo scroll al gira pagina e infondervi l’orgoglio della volta in cui direte: “ho letto un libro alto così”.
E vogliamo le vostre recensioni, il vostro pensiero in 1800 battute spazi inclusi. I numeri sono dalla nostra parte e la realtà oggettiva ci dà la ragione della prova del nove. Siete circondati, e avete schermi troppo  fragili per i duri colpi delle nostre storie.
Libernauta: to the rescue.